Indietro

Ucraina - Aggiornamento delle sanzioni 28.02.2022

Il Consiglio federale ha deciso di riprendere il pacchetto di sanzioni varato dall’UE tra il 23 e il 25 febbraio. Ha modificato l'Ordinanza del 27 agosto 2014 che istituisce provvedimenti per impedire l’aggiramento delle sanzioni internazionali in relazione alla situazione in Ucraina (RS 946.231.176.72).
Nel suo communicato stampa del 28 febbraio 2022, il Consiglio federale ha informato di aver ripreso le sanzioni dell'Unione europea contro la Russia del 23 e 25 febbraio e di procedere al gelo con effetto immediato degli averi delle persone e aziende che appaiano sull'annesso dell'Ordinanza. Inoltre resta vietato di avviare nuove relazioni d'affari con tali persone. Il DEFR ha pertanto aggiornato la banca dati delle sanzioni SESAM (SECO Sanctions Management) determinante per la Svizzera e pubblicato l'adeguamento sul suo sito Internet. La modifica entra in vigore il 28 Febbraio 2022 alle ore 18.00.

Gli intermediari finanziari sono tenuti a procedere immediatamente al blocco dei relativi valori patrimoniali e all'annuncio di tali relazioni d'affari alla SECO conformemente alle prescrizioni dell'ordinanza. Gli intermediari finanziari in Svizzera non possono più avviare nuove relazioni d'affari. L'annuncio alla SECO non dispensa gli intermediari finanziari dall’obbligo di effettuare immediatamente une communicazione ai sensi dell'articolo 9 della legge sul riciclaggio di denaro all'Ufficio di comunicazione in materia di riciclaggio di denaro.